Piano Stralcio per la tutela dal Rischio Idrogeologico
Bacino dell'Adige, Regione Veneto


2^ Variante al piano stralcio per la tutela dal rischio idrogeologico del fiume Adige approvato con DPCM 27 aprile 2006. Misure di salvaguardia e prescrizioni a regime.

Adottata dal Comitato Istituzionale con delibera n. 1/2014 del 22 dicembre 2014
(delibera pubblicata, per estratto, nella Gazz. Uff. n. 115 del 20/05/2015 e sul Bur n.43 del 30/04/2015)
Approvata con DCPM 23 dicembre 2015

 

Ai sensi dell’art. 65, comma 7 del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152, le Norme di Attuazione della 2^ Variante e la relativa cartografia costituiscono misure di salvaguardia, e sono entrate in vigore il giorno successivo alla pubblicazione della delibera nella Gazzetta Ufficiale
 

DOCUMENTI PERIMETRAZIONI
 

Relazione tecnica

Relazione illustrativa

Norme di attuazione


Delibera di adozione del progetto


Perimetrazione delle Aree a diverso grado di pericolosità idraulica
A.4.32/I* - A.4.33/I**** - A.4.34/I* - A.4.36/II*** - A.4.39**

Individuazione e perimetrazione delle Aree allagate
nel corso degli eventi dal 31 ottobre al 2 novembre 2010
Aree alluvione


*Aggiornata con Decreto Segretariale n. 97 del 29 otttobre 2014 ai sensi dell'Art. 6 delle norme di attuazione.
**Aggiornata con Decreto Segretariale n. 98 del 29 otttobre 2014 ai sensi dell'Art. 6 delle norme di attuazione.
***Aggiornata con Decreto Segretariale n. 60 del 30 aprile 2015 ai sensi dell'Art. 6 delle norme di attuazione.
****Aggiornata con Decreto Segretariale n. 61 del 30 aprile 2015 ai sensi dell'Art. 6 delle norme di attuazione.